Crea sito




SU SARMIZEGETUSA

e l' archeologia dacica


Nel gennaio 2011 iniziai ad interessarmi alla lingua romena per passione e per ricerca; stavo ultimando la parte linguistica del mio libro “Il fenomeno Nibiru – vol.1” e volevo fare il test delle '100 parole' tra sumero/accadico e romeno. Il test non diede i frutti sperati, ma mi fece apprezare la musicalità della lingua romena. Fu così che a marzo iniziai a studiarne le basi aiutato da una amica madrelingua, laureata in filologia romena e abilitata all' insegnamento della lingua. Per mesi lo studio fu solo un diletto, ma un giorno mi capitò di rileggere il libro di Sitchin “Gli architetti del tempo” e notai che nominava tra i vari monumenti calendariali sparsi per il mondo anche Sarmizegetusa, situato appunto in Romania. Cercai dunque del materiale rimanendo colpito di quanto poco si trovi in rete su questo monumento in lingua italiana ed inglese. D'altronde i documenti in lingua romena erano per me ancora troppo complicati, ma continuai a raccogliere materiale in attesa di migliorare la mia conoscenza della lingua. A ormai 1 anno e 6 mesi da quel momento, raggiunto un livello adeguato (B2 europeo) di conoscenza della lingua scritta, ho ripreso il materiale che avevo raccolto e deciso di mettere per iscritto il contenuto, o quantomeno ciò che di questo monumento é inerente le mie ricerche.

Sarmizegetusa é una zona del distretto di Hunedoara, nella parte ovest della Romania centrale. Si colloca a 1000 metri nei dintorni dei Monti Onestie, e fu il massimo impianto religioso e culturale dei daci. Il nome Sarmizegetusa non ha ancora etimologia certa, ma é menzionato nella forma Zarmighetusa già da Tolomeo nel II secolo. In un' area di circa 200 kmq si trovano numerosi residui di insediamenti a livello del terreno e sotterranei, i più importanti dei quali sono noti solo con il nome della zona, e sono una serie di monumenti di legno e pietra che ricordano molto Stonehenge.


Scarica l' articolo completo