Crea sito




GLI AETHYRS E LA 19a CHIAVE ENOCHIANA

Fuoriuscendo dalla ormai obsoleta visuale magica ancora adottata dagli eredi dei rosacroce, dell' O.T.O. e dell' ordine di Thelema, il primo passo é quello di abbandonare la classica 'struttura dell albero della vita' per intraprendere un cammino di conoscenza dal più basso livello (malkuth) al più alto (Keter), ed entrare nel concetto di aethyr.


Gli aethyr sono 30 livelli macrocosmici di conoscenza, che si rispecchiano in 30 gradi microcosmici a cui il magister deve accedere per poter liberare la vera volontà e piegare la natura al suo volere. Sono disposti in gerarchia verticale con
TEX il più basso (corrispondente a Malkuth) e LIL il più alto e più evoluto spiritualmente (Keter). Gli aethyrs hanno riscontro fisico su 91 parti della terra, ogni aethyr coinvolge 3 parti partendo da LIL, eccetto TEX che ne coinvolge 4. Ogni parte della terra ha un suo ‘governatore’ e varie entità (famosa l’ entità Choronzon dell’ aethyr ZAX, di cui si parla molto nei libri di Crowley). I nomi dei governatori sono ‘affissi’ sulle tavole di 4 ‘Pilastri’ (chiamati in occultismo: Watchtowers), ogni pilastro ne contiene 22. L’ aethyr ZAX con i suoi governatori Lexarp, Tabitom e Comanon non é soggetto alla rigidità di struttura e quindi non sono inclusi nei Pilastri. Le parti della terra sono entità geografiche, politiche e societarie, sulle quali é possibile influire tramite le sperimentazione, e ognuna delle quali rilascia al magister determinate nozioni.


La struttura degli aethyr fu descritta sotto dettatura medianica da
John Dee ed Edward Kelley nel XVI secolo. Aleyster Crowley ne riprese il concetto nel primo novecento, sperimentando negli aethyr (che erroneamente contava in numero di 33) e facendone un resoconto nel suo celebre 'The Vision and the Voice'.
Negli anni 90 la struttura degli aethyr, sperimentata per intero dal primo all' ultimo dal mago del chaos Ben Rowe, ha confermato la credenza che dentro gli aethyrs non esistono leggi universali.
Questi livelli sono caratterizzati da una forte mutevolezza nel macrocosmo dipendente dal corrispettivo microcosmico del mago.
Solo con grandi doti e fermezza si riesce a 'standardizzare' e uniformare le visioni che si presentano negli aethyr.


La chiave che permette l' evocazione di entità degli aethyr é la
19a chiave enichiana, abbinata alla chiave enochiana dell' elemento o angolo della tavola enochiana che si vuole evocare.

La tradizione della magia del chaos prevede che, al portale del 30esimo aethyr, il magister possa affacciarsi alla 'divinità'
Ich-ZiCiAL, fonte di eterna e interminabile conoscenza.



Qui di seguito la chiave degli aethyr:


Madariatza das perifa LIL* cahisa micaolazoda saanire caosago od fifisa balzodizodarasa Iaida. Nonuca gohulime: Micama odoianu MADA faoda beliorebe, soba ooaona cahisa luciftias peripesol, das aberaasasa nonucafe netaaibe caosaji od tilabe adapehaheta damepelozoda, tooata nonucafe jimicalazodoma larasada tofejilo marebe yareryo IDOIGO; od torezodulape yaodafe gohola, Caosaga, tabaoreda saanire, od caharisateosa yorepoila tiobela busadire, tilabe noalanu paida oresaba, od dodaremeni zodayolana. Elazodape tilaba paremeji peripesatza, od ta qurelesata booapisa. Lanibame oucaho sayomepe, od caharisateosa ajitoltorenu, mireca qo tiobela Iela. Tonu paomebeda dizodalamo asa pianu, od caharisateosa aji-latore-torenu paracahe a sayomepe. Coredazodizoda dodapala od fifalazoda, lasa manada, od faregita bamesa omaoasa. Conisabera od auauotza tonuji oresa; catabela noasami tabejesa leuitahemonuji. Vanucahi omepetilabe oresa! Bagile? Moooabe OL coredazodizoda. El capimao itzomatzipe, od cacocasabe gosaa. Bajilenu pii tianuta a babalanuda, od faoregita teloca uo uime. Madariiatza, torezodu!!! Oadariatza orocaha aboaperi! Tabaori periazoda aretabasa! Adarepanu coresata dobitza! Yolacame periazodi arecoazodiore, od quasabe qotinuji! Ripire paaotzata sagacore! Umela od perdazodare cacareji Aoiveae coremepeta! Torezodu! Zodacare od Zodameranu, asapeta sibesi butamona das surezodasa Tia balatanu. Odo cicale Qaa, od Ozodazodame pelapeli IADANAMADA!

* ad ogni aethyr la chiave va ripetuta sostituendo a LIL il nome del corrispondente aethyr


La traduzione:


I Cieli che dimorano nel Primo aethyr* sono possenti nelle Parti della Terra ed eseguono il Giudizio dell'Altissimo! A voi è detto: Ecco la Faccia del vostro Dio, il Principio della Consolazione, i cui occhi sono il Fulgore dei Cieli, che fece voi per il Governo della Terra, e la sua indicibile varietà, dotandovi di un Potere di Comprensione per disporre tutte le cose secondo la Provvidenza di Colui che siede sul Santo Trono: e si levò nel Principio dicendo: “la Terra sia governata dalle sue parti e vi sia Divisione in essa, affinché la sua gloria sia sempre ebbra e afflitta in se stessa. Il suo corso ruoti con i Cieli e come un'ancella essa li serva. Una stagione ne confonda un'altra e non vi sia creatura su di essa o in essa una ed eguale. Tutte le sue membra siano diverse nelle qualità e vi sia non una sola creatura eguale a un'altra. Le creature ragionevoli della Terra, o l'Uomo, si affliggano e si estirpino l'una con l'altra, e le loro dimore dimentichino i loro nomi. L'opera dell'Uomo e la sua pompa siano cancellate. I suoi edifici divengano Caverne per le bestie dei campi! Confondete la sua comprensione con la Tenebra, perché mi pento di aver creato l'Uomo. Per un poco sia conosciuta e per un poco una sconosciuta. Perché essa è il letto d'una meretrice, e la dimora di Colui che è Caduto. O Voi Cieli, Destatevi! I Cieli Inferiori vi sono sottomessi. Essi vi servano! Governate coloro che governo. Abbattete come la Caduta. Apportate con quelli che accrescono e distruggete i corrotti. In nessun luogo rimanga un numero. Aggiungete e diminuite finché le Stelle sono numerate.” Levatevi! Muovetevi! Ed apparite davanti al Patto della Sua Bocca che egli ha giurato a noi nella Sua Giustizia. Schiudete i Misteri della vostra Creazione e rendeteci partecipi della Conoscenza Incontaminata.


* va sostituito con Secondo aethyr, Terzo aethyr... e così via (o con i nomi dei vari aethyr)


+ Torna al Menu +